Vantaggi e svantaggi dell’essere un freelancer

Nel mondo del lavoro, specialmente di questi tempi, è davvero difficile sapersi “muovere”! Una soluzione alternativa alle sempre più crescenti difficoltà nel trovare un lavoro è quella di diventare un freelancer, anche se questo argomento genera ancora molta confusione fra tutti quelli che vogliono iniziare un’attività in proprio.I liberi professionisti si trovano in tutti i campi: progettazione, scrittura, fotografia, consulenti e molti altri, ma come per qualsiasi lavoro, anche l’essere un freelance ha i suoi pro e contro. Così, in questo articolo cercherò di spiegare per bene tutti i vantaggi e gli svantaggi di questa carriera.

Vantaggi

working-freelancing-advantage

* ESSERE IL CAPO DI SE STESSO: è la parte più affascinante, quella dove si prendono da se le decisioni, come scegliere quali lavori fare, quando e come lavorare, negoziare contratti e determinare prezzi.

* OTTENERE UN AUMENTO IN QUALSIASI MOMENTO: se ritenete di valere di più, al prossimo contratto potete tranquillamente chiedere un compenso superiore!

* POSSIBILITA’ DI SCEGLIERE IL PROGETTO: un dipendente di una società è costretto ad accettare ogni progetto che il capo gli assegnerà, mentre un freelance può scegliere autonomamente di accettare o rifiutare un lavoro.

* SCEGLIERE IL PROPRIO ORARIO DI LAVORO: si potrà scegliere tranquillamente quando e quanto lavorare.

* RISPARMIO DI BENZINA: con l’attuale prezzo della benzina, la possibilità di lavorare da casa è davvero una notevole fonte di risparmio!

* NON SIETE PIU’ RESPONSABILI DEGLI ERRORI ALTRUI: Lavorare in una società significa lavorare in una squadra e scendere a compromessi con il tempo il lavoro di altre persone, che vi piaccia o no. Lavorando individualmente si evita di scendere a compromessi e di rispondere degli errori fatti dagli altri membri del team.

* SPERIMENTARE LE VOSTRE ABILITA’: a volte, vi viene voglia di sperimentare le vostre abilità e cimentarvi in qualcosa di più innovativo, ma la vostra azienda non vi permetterà di fare a modo vostro. Così, essere un freelance vi darà la possibilità di assecondare di più il vostro talento.

Svantaggi

freelancing-disadvantages-freelance

* INSTABILITA’: essere un freelance può significare che un mese si è pieni di lavoro e l’altro si stenta a pagare le bollette!

* FREELANCE, UN LAVORO DI 25 ORE: sono sicuro che molti freelance saranno d’accordo con me: non c’è mai un effettivo riposo del cervello, in quanto si è sempre alla ricerca della strategia di marketing più adatta a progredire nel lavoro.

* PIU’ DISTRAZIONI: non lavorando in un ambiente di lavoro normale, si può perdere spesso la concentrazione e “vagare” con la mente.

* SOLITUDINE: il 90% dei problemi li dovrete risolvere da soli, perchè non c’è nessun collega al vostro fianco in grado di aiutarvi. Inoltre, lavorando da soli le preoccupazioni e lo stress tendono a salire.

* PRESSIONE: Voi siete il vostro capo e se non siete in grado di fare un compito da soli, a causa della vostra mancanza di motivazione o capacità, non c’è nessuno che possa aiutare il vostro cliente capire.

* COMPETENZE MULTIPLE: essere un freelance non è solo progettare, disegnare, scrivere ecc, ma come un vero imprenditore dovrete avere competenze giuridiche e contabili.

* VACANZE LUNGHE: lavorando come libero professionista si ha la tendenza a fare delle lunghe vacanze che si traducono spesso nella perdita di potenziali clienti.

Come abbiamo visto, ci sono i pro e i contro di questa professione e spero di averli spiegati chiaramente. Ora sta a voi decidere se essere un freelance sia conveniente o meno.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.