8 utili consigli per graphic designers “novellini”

consigli-graphic-designer-newbieUn mio amico, tempo fa, mi disse che era suo desiderio intraprendere la carriera di graphic designer. Così dopo un periodo di apprendistato e qualche lavoretto da casa, riuscì finalmente a trovare lavoro in un’agenzia grafica. Per le prime due settimane, era allo sbando più completo!! Essendo relativamente un “novellino” nel settore professionale,  dovette abituarsi a lavorare in un ambiente di ufficio, con responsabilità e compiti differenti rispetto a prima! Io, essendo più esperto e navigato di lui nel settore della grafica, ho cercato di aiutarlo fornendogli alcuni utili suggerimenti che ho avuto modo di imparare nella mia carriera di graphic designer. Il dilemma che aveva all’inizio, era quello di non essere in grado di poter lavorare bene nel nuovo ambiente di lavoro e, soprattutto, la paura di sbagliare! Questo, comunque, è un problema che accomuna molti grafici alle prime armi! E così facendo non riusciranno mai a tirar fuori il loro vero potenziale. Questo accade soprattutto quando si ha poca dimestichezza con “ferri del mestiere” (Illustrator, Corel Draw, Photoshop ecc.). Quindi, 0ggi vorrei aiutare i  “novellini” della grafica professionale ad adattarsi meglio al nuovo ambiente lavorativo con alcuni preziosi consigli:

1. Imparate dagli altri

Essendo nuovi del mestiere sarà estremamente necessario riconoscere l’esperienza di chi è più esperto di voi! Non pensate di essere un “so tutto io”, ma cercate di imparare dagli altri. Prendete nota di tutti i consigli e le indicazioni che vi daranno le persone che ne sanno più di voi. Tenete a mente che esse sono più esperte perchè, a loro volta, avranno imparato dai loro errori. Quindi, cercate di imparare da loro ed evitate gli errori che loro, prima di voi, hanno commesso. Mai vergognarsi di chiedere aiuto agli altri!

2. Ricordate i nomi

Può essere comprensibili che alcune persone abbiano difficoltà a ricordare i nomi, ma sarà fondamentale comprendere i nomi di tutti i vostri colleghi il più presto possibile! Non solo questo darà un’impressione positiva di voi, ma essi vi tratteranno con più rispetto e ammirazione. Quando si chiama la gente con il loro nome e non solo dal loro ruolo, si creerà un legame a lungo termine tra voi che sarà fondamentale nel lavoro di squadra.

3. Fate domande

Molte volte i graphic designers alle prime armi, appena assunti, “soffrono” di timidezza nel fare domande. Ogni volta che avrete un problema e volete una risposta, non esitate a porre domande alla parte interessata. Fare domande creerà un’impressione positiva sul vostro capo, perchè penserà a voi come una persona desiderosa di apprendere e un lavoratore entusiasta. Non importa quanto stupida possa sembrare la vostra domanda, non sentitevi timidi nel porre domande.

4. Sentitevi parte della squadra

E’ uno scenario completamente diverso se si lavora come freelancer o in una agenzia di design. Nel lavoro autonomo voi siete l’unico componente della squadra. Ma in uno scenario di “impiegati”, il lavoro di squadra è fondamentale. Essendo dei designer novellini, dovrete imparare a essere un giocatore della squadra e lavorare in un gruppo. Imparate a coordinarvi con i membri del team e riconoscete lo sforzo lavorativo di ogni vostro collega.

5. Organizzazione

Uno dei dilemmi più comuni dei designer alle prime armi è la disorganizzazione del lavoro. Dal momento che il nuovo carico di lavoro sarà più “ingombrante”, sarà necessario che teniate le vostre cose organizzate. La maggior parte del vostro lavoro sarà in Photoshop o Illustrator, che coinvolgerà decine di livelli in un unico file. Un suggerimento utile per essere un graphic designer di successo sarà dare un nome alle varie cartelle in modo che sarà più facile trovare quello che vi serve quando arriveranno delle modifiche.

6. Accettate le critiche

Il problema con i “giovani” designers è che sono molto restii ad accettare le critiche. Ma, essendo nuovi del mestiere, dovete rendervi conto che le critiche vi aiuteranno a migliorare e potenziare le vostre abilità. Imparate a sentire le opinioni altrui. Invece di reagire negativamente, cercate di trovare degli aspetti positivi nella critica e cercate di migliorarli.

7. Non fatevi dei nemici

Un’altra regola semplice per adattarsi al nuovo ambiente lavorativo sarà quello rendere simpatica la vostra personalità di graphic designer. Evitate di farvi inimicizie con uno qualsiasi dei vostri colleghi, in quanto influirà negativamente sulla vostra valutazione. Piuttosto, fatevi più amici che nemici! Non vorreste che qualcuno dica maldicenze su di voi alle vostre spalle!! Quindi, cercate di mantenere buoni rapporti con tutti, indipendentemente dallo stato e la posizione che ricoprono. Non si sa mai quando e dove la vostra amicizia con qualcuno potrebbe tornarvi utile!

8. Esprimete le vostre idee

A volte, quando i graphic designers entrano a far parte di un nuovo mondo lavorativo, si sentono timidi nell’esprimere le proprie idee e opinioni. La loro più grande paura è che potranno essere umiliati o imbarazzati in qualche modo. Se credete che un logo potrebbe essere migliorato attraverso una vostra idea, non abbiate paura ad esprimerla. Ogni idea o suggerimento che otterrete, vi aiuteranno sicuramente nella vostra valutazione complessiva.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.