15 consigli utili per freelancers

graphic-design-work-freelance-tipsSe si lavora come libero professionista è molto probabile che a volte si avranno dei periodi di riposo. Durante le vacanze o anche solo occasionalmente, ci sarà per tutti un periodo secco, dove i lavori scarseggeranno. Ma non preoccupatevi! Forse questo succede perchè i vostri clienti vi richiedono di lavorare di più in alcuni periodi e difficilmente avranno qualche lavoro da affidarvi durante l’estate o le vacanze. In modo ottimale, a tutti piacerebbe avere un “rifornimento” costante di progetti durante l’anno! Una volta che avete lavorato come freelance per un pò, esiste una buona probabilità che si avrà successo solo in questo tipo di lavoro. Ma ci vuole una certa pratica e pianificazione a lungo termine per poter riuscire ad essere degli ottimi freelancers. Dovete sapere che la costruzione di un costante parco clienti richiede tempo! Riuscire come freelance non è facile e avrete bisogno di capacità di adattamento. Non aspettatevi risultati a breve termine: “pazienza” dovrà diventare la vostra parola d’ordine! Così, ecco per voi  15 consigli utili su cosa si può fare nei giorni in cui i lavori scarseggiano. Spero che tanto che vi possano essere d’aiuto!

1. Lavorare su progetti a lungo termine

Non avere scadenze a breve termine non significa necessariamente che non avrete niente da fare! Utilizzando questo tempo quando le cose andranno lente, essere impegnati a lavorare su più progetti a lungo termine vi farà risparmiare tempo in seguito. Infatti, in caso di progetti a lungo termine in corso si dovrebbe lavorare su di essi, se possibile. Anche io l’ho fatto diverse volte in passato: pensare di non avere “nulla da fare” per qualche giorno solo per capire poi che avevo tonnellate e tonnellate di lavoro che doveva essere fatto in quel determinato mese o qualche mese più tardi! Avere una scadenza non significa assolutamente che bisogna aspettare fino al suo naturale termine! Il tutto può sembrare così logico, ma può essere facilmente dimenticato.

2. “Pulire” il proprio computer

Per chi ha una mente creativa è naturale lasciare spesso sul proprio computer un sacco di file, cartelle e software inutilizzati. Eliminate quindi tutto quello che non vi serve più in quanto, non solo vi farà sentire meglio il fatto di avere tutte le vostre cose belle e ordinate, ma questa azione vi aiuterà anche dal punto di vista della produttività.

3. Marketing

Trovate sempre nuovi modi per promuovere voi stessi. Provate a pensare in modo diverso da quello che avete fatto prima. Assicuratevi di essere rappresentati nei social media e provate nuove forme di pubblicità. Date un’occhiata ai soldi che avete speso per il marketing e decidete se che questi siano stati sufficiente. Forse si potranno fare alcuni aggiustamenti per il futuro che vi aiuteranno a ottenere progetti più pagati nel corso dell’anno.

4. Cercare ispirazione

Leggete i vari blog e siti web inerenti alla vostra attività e scoprite che cosa fanno e di cosa parlano. Forse vi renderete conto che ci saranno altri prodotti e servizi che potrete offrire ai vostri potenziali clienti. Non lasciate che sia solo la vostra mentalità a fermarsi a pensare a nuovi modi di aggiungere nuovi servizi. Il processo di brainstorming intorno a questo può essere gratificante in molti modi.

5. Cercare di vendere gli “avanzi”

Detto in breve, ci sono tonnellate di siti-stock e simili dove le persone possono guadagnare soldi da illustrazioni, flash-file, foto, logo design e altro ancora. iStockphoto è probabilmente il miglior sito che offre tali opportunità. Non solo è possibile caricare delle foto, ma anche video, immagini, suoni e loghi. Questa non è una fonte di reddito garantito, in quanto non esiste la probabilità certa che le persone trovino interessante quello che avrete caricato ed essere disposti a pagare per esso. D’altra parte, però, se si dispone di molti file di buona qualità, raccogliete tutti i progetti che non siete riusciti a vendere in precedenza o dei lavori scartati e cercate quindi di venderli su un sito dove di sicuro avranno più visibilità. Ripeto, non c’è la sicurezza del guadagno, ma è sempre meglio di lasciare i vostri progetti sul computer senza usarli! Ci sono persone che vi faranno un buon prezzo per determinati lavori. Ma il tutto è anche una questione di marketing per se stessi, in quanto si potranno anche ottenere nuovi clienti se i vostri lavori saranno particolarmente apprezzati.

6. Aggiornare il portfolio

Assicuratevi che il vostro portfolio venga aggiornato con i vostri progetti migliori e più recenti. Questo è sempre una buona idea per dimostrare che siete anche versatili. Rappresenta a tutti gli effetti un investimento per il futuro!

7. Controllate la vostra efficienza complessiva

Guardate gli obiettivi passati e vedere se li avete raggiunti o meno. Cercate di ottimizzare la vostra routine di lavoro, per renderlo così più efficiente. Inoltre leggete le ultime notizie sui blog freelance correlati alla vostra attività.

8. Fare progetti per il futuro

Stabilire obiettivi per il futuro, preferibilmente in numeri. In questo modo è più facile vedere se gli obiettivi verranno centrati. Se il vostro obiettivo è guadagnare almeno 20000 Euro l’anno per esempio, controllate la vostra attività e i guadagni ogni mese, settimana o giorno per avere così una più facile valutazione.

9. Migliorare le proprie abilità

Nella maggior parte dei mercati l’evoluzione è a ritmo sostenuto. E’ sempre una buona cosa, in un certo momento, ricerca cosa c’è là fuori, leggere le nuove tendenze del mercato. Le risorse online sono infinite, ma non dimenticate di leggere pure libri e riviste. Spendete un sacco di tempo a guardare video tutorial relativi ai programmi che vi serviranno e mettete subito in pratica quello che avete appena visto fare. Non è mai una brutta cosa dedicare un pò di tempo ad imparare! Quindi non lasciate che la mancanza di progetti vi faccia smettere di lavorare con i programmi che utilizzate.

10. Stare attenti alle proprie finanze

Assicurarsi che tutto sia aggiornato in materia di fatture, piani di risparmio e bollette. Questo significa anche prendere decisioni relative ai periodi in cui ci sarà poco da lavorare. Fare una valutazione complessiva della situazione attuale per vedere se e come si dovrebbe risparmiare. A volte potrà essere necessario considerare la possibilità di ottenere un lavoro part-time, se i periodi di lunga inattività si verificano spesso.

11. Contattare i clienti recenti

Questo suggerimento è spesso dimenticato dai freelance, ma se attuato da spesso ottime probabilità di successo. Contattare i clienti con cui avete lavorato in passato e sentire come stanno! Molte volte questo contatto con voi ricorderà loro le cose di cui avranno bisogno, affidandovi così nuovi lavori.

12. Aggiornare il proprio blog/website

Se avete un vostro sito web, blog o una pagina Facebook, dovete sempre trovare il tempo di tenerlo aggiornato. Se si desidera che i nuovi clienti e i lettori vi conoscano, è importante che vedano il sito aggiornato ogni tanto. Quindi, scrivere dei post o dei tag legati a quello che fate.

13. Scrivere!

Scrivete qualcosa su argomenti che vi interessano. Essendo dei liberi professionisti, c’è una buona probabilità che forse qualche sito potrebbe essere interessato alle vostre pubblicazioni affidandovi un lavoro come blogger ospite. La concorrenza è tanta, ma non rinunciate! Se si scrive bene e si ha passione per ciò che si scrive, sarà molto più facile farvi notare.

14. Lavorare su progetti personali

La maggior parte dei freelance ha vari progetti personali nel cassetto, in quanto non si dispone del tempo necessario per lavorarci. Quindi, se si ha una settimana di riposo forzato dal lavoro si può tranquillamente lavorare su questi progetti “in sospeso”. Non solo questo può trasformarsi in qualcosa che porterà ad un guadagno e che può essere messa nel proprio portfolio, ma vi renderà entusiasti per avere creato da soli un lavoro da zero! La sensazione di fare da se qualcosa che si ama è una sensazione bellissima!

15. Forum/Bacheche

Ci sono centinaia e migliaia di forum e bacheche relative al freelance, design, arte, finanza e così via. Con l’iscrizione a questi siti e la lettura dei suggerimenti che si possono trovare da parte di altri freelance che sono o sono stati nella stessa vostra situazione. Potete anche presentare i vostri lavori, fare domande e socializzare con gli altri membri. È possibile ottenere aiuto, trovare nuova ispirazione e magari nuovi clienti. Ci sono molti vantaggi che si possono ottenere in questi forum, quindi vi consiglio di visitarli.

Spero che abbiate trovato i miei suggerimenti utili e, come sempre, mi piacerebbe sentire i vostri commenti e i vostri suggerimenti nella sezione commenti qui sotto.

Grazie per la lettura e buona fortuna per il vostro lavoro di freelance!

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.