I 10 Loghi Più Antichi Del Mondo

Ancor prima del prepotente avvento delle campagne di marketing globale, spot televisivi e social media, il logo di una società aveva già la sua grande importanza per lo sviluppo e la diffusione di un’azienda o di un prodotto. Nel corso del tempo, i gusti dei consumatori sono cambiati. Ma anche la maggior parte delle grandi aziende hanno cambiato (a volte drasticamente) la loro immagine societaria. Eppure, alcuni loghi hanno avuto un’incredibile capacità di resistenza e il loro design è durato per decenni o addirittura centinaia di anni. I loghi più antichi al mondo hanno tutti mantenuto qualche elemento visivo centrale, anche se molti sono stati notevolmente alterati. A questo proposito, qualche giorno fa il sito 247wallst.com ha pubblicato un elenco dei dieci marchi più antichi al mondo, che oggi vorrei porre alla vostra attenzione.

10. Shell (1904)

1904

La società petrolifera Shell nacque nel 1891, quando il fondatore Marcus Samuel iniziò a spedire kerosene in India (via Londra) e importando in patria conchiglie per la vendita nei mercati europei. Inizialmente, questa insolita attività era così popolare che rappresentava la maggior parte dei profitti della società! A questo business si deve il logo a forma di “capasanta”, realizzato dallo stesso Samuel nel 1897. Tuttavia, il logo divenne quello ufficiale sono nel 1904. Nel 1907, la Shell attuò una fusione con la Royal Dutch Petroleum Company, conservando però il proprio design. Nel 1915, la Shell aprì la sua prima stazione di servizio in California, introducendo la combinazione di colori rosso e giallo ancora in uso. Oggi, la Shell è una delle maggiori aziende energetiche del mondo, con un valore di mercato di quasi 260 miliardi di dollari.

9. Prudential (1896)

prudential-logo

Prudential, nota società assicurativa, introdusse il suo logo “Rock of Gibraltar” nel 1896, poco dopo che la società fu fondata. Secondo il suo sito web, l’icona della roccia fu usata per simboleggiare “forza, stabilità, esperienza e innovazione”. L’importanza del logo ha “pagato” particolarmente nei mercati internazionali: in essi, utilizza il solo il design della “roccia”, senza il nome. Oggi la Prudential Financial, Inc. è tra le più grandi istituzioni finanziarie, che operano in più di 40 paesi in tutto il mondo. L’azienda ha registrato un fatturato totale di 41,5 miliardi dollari alla fine dello scorso anno.

8. Johnson & Johnson (1887)

jnj-logo

La società statunitense Johnson & Johnson fu fondata nel 1886 e fu la prima azienda negli Stati Uniti a produrre in serie medicazioni chirurgiche sterili. Il particolare font corsivo del logo “Johnson & Johnson” fu ispirato e realizzato sulla base della firma del fratello del fondatore, James Wood Johnson, nel 1887. Ancora oggi, il logo continua ad essere tra le immagini più riconoscibili al mondo. Johnson & Johnson è ora una società quotata in borsa che produce una vasta gamma di prodotti medici e di uso quotidiano per la cura e l’igiene della persona. I prodotti dell’azienda sono venduti in quasi tutti i paesi del mondo. L’anno scorso, l’azienda ha investito tra i $ 20 e i $ 30 milioni in una campagna di corporate branding globale per sviluppare maggiormente il suo marchio nel mondo.

7. Twinings (1887)

1887_2

La Twinings Tea ha utilizzato ininterrottamente lo stesso logo (un semplice carattere maiuscolo sotto una criniera di leone) per 227 anni! Anche se non è il logo più antico, è sicuramente l’unico della storia che è rimasto inalterato nel corso degli anni. Forse ancora più notevole è che l’azienda ha mantenuto la sede societaria nella stessa strada di Londra (lo Strand) sin da quando fu fondata da Thomas Twining nel 1706! Contrariamente a quanto si pensa, il consumo del tè non è sempre stato essenziale per la vita quotidiana britannica: caffè, gin e birra sono le bevande preferite dagli inglesi fin dal 18° secolo. Dal 1800, però, il tè divenne estremamente popolare. La Twinings è una delle poche grandi società che è sempre stata a conduzione familiare (ben 10 generazioni!), ed oggi è una delle aziende più conosciute a livello mondiale nel settore del tè, distribuendolo in più di 100 paesi.

6. Coca Cola (1886)

1886

Incredibilmente, nell’articolo di 247wallst.com si sono dimenticati di citare uno di marchi più famosi (e antichi) del mondo! Il famoso logo della Coca Cola fu creato quasi per caso nel 1886 dal contabile dell’azienda, Frank Mason Robinson, che fece solo alcuni piccoli ritocchi alla scritta, utilizzando come base il carattere Spencerian Script. Carattere che, a quel tempo, negli Stati Uniti era fra i più comuni e utilizzati proprio in contabilità.

5. Levi’s

1886

Il primo logo Levi’s raffigurante due cavalli che procedono in direzioni contrarie è forse uno dei design più durevoli e inalterati della storia. Fu utilizzato per la prima volta nel 1886 come un modo per far crescere la sua quota di mercato, prima che scadesse il brevetto sulla creazione dei jeans. Il logo ebbe così successo che i clienti non chiedevano semplicemente dei jeans, ma “quei pantaloni con i due cavalli” sopra! Infatti, il marchio usò inizialmente il nome “The two horses brand” (il marchio dei due cavalli): solo nel 1928,  fu registrato ufficialmente il nome Levi’s. Oggi l’azienda occupa circa 16.000 dipendenti in tutto il mondo e la sua linea di prodotti comprende non solo jeans, ma anche pantaloni casual e formali, e giacche.

4. Bass Ale (1876)

1876

Il birrificio Bass Ale utilizza il design del triangolo rosso nel suo logo fin dal 1876, quando divenne il primo marchio registrato mai emanato dal governo britannico. Il suo design semplice può aver contribuito a far diventare la Bass uno dei principali produttori di birra d’Inghilterra dal 1890. Il logo è diventato così popolare che ispirò anche un quadro di Edouard Manet: Il Bar delle Folies Bergére. Ma anche James Joyce lo menzionò esplicitamente nel suo romanzo “Ulisse”. Un’altra curiosità è che il nome “Bass Ale” fu citato spesso in relazione all’affondamento del Titanic, in quanto trasportava 12.000 casse della birra inglese al momento del naufragio.

3. Heinz (1869)

1869

La Heinz entrò nel mercato alimentare nel 1869, quando Henry Heinz e L. Clarence Noble utilizzarono le verdure presenti nel giardino della madre di Heinz per imbottigliare rafano e venderlo nei mercati statunitensi. Mentre la Heinz & Noble Co. non “sopravvisse” alla crisi finanziaria del 1873, Heinz tornò con una propria azienda a vendere condimenti nel 1876 introducendo per la prima volta il “ketchup” al consumatore americano. Dal 1876, la Heinz è cresciuta a dismisura: oggi produce e vende oltre 5.700 prodotti in tutto il mondo. Il logo Heinz è molto simile all’originale Heinz & Noble Co. del 1869. In termini di font, dimensione e forma, il design è cambiato infatti molto poco rispetto a quello originale. L’anno scorso, la Heinz è stata acquisita dal guru della finanza Warren Buffett per l’astronomica cifra di 28 miliardi di dollari.

2. Peugeot (1850)

peugeot-logo

Il primo logo Peugeot fu realizzato nel 1847 da Justin Blazer, un famoso incisore dell’epoca, ma fu usato dalla casa automobilistica solo 3 anni più tardi. Originariamente, il design raffigurava un leone in piedi su una freccia, ma nel tempo ha subito alcune modifiche: la freccia è stata rimossa e il leone ha cambiato la sua posa. Una curiosità è che la Peugeot non nacque immediatamente come casa automobilistica: nel 1810, anno di fondazione, produceva acciaio. E ancor prima di diventare una delle case automobilistiche più conosciute al mondo, la Peugeot progettava e fabbricava biciclette! Oggi, il gruppo è conosciuto come PSA Peugeot Citroen.

1. Stella Artois (1366)

1366

Ufficialmente, il logo della birra Stella Artois è il logo più antico del mondo, anche se sulla sua immediata associazione al prodotto esistono tutt’oggi parecchi dubbi. Ad ogni modo, le origini della Stella Artois possono essere ricondotte al lontano 1366 quando il birrificio “Den Hoorn” fu fondato a Leuven, in Belgio. Nel 1708 il birrificio venne acquistato da Sebastian Artois che le diede il suo nome. Nonostante i secoli di vita, il logo è rimasto pressoché invariato fino ad oggi. Oggi, la “Anheuser-Busch Inbev” distribuisce la Stella Artois in più di 80 paesi. Secondo la Platone Logic Limited, una società specializzata in indagini di mercato, la Stella Artois è il prodotto belga più conosciuto al mondo.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.