Gli 11 Font Più Brutti Di Tutti i Tempi!

Ognuno di noi ha dei caratteri preferiti che tende ad usare spesso per dei lavori creativi. Ma che dire di quelli che rappresentano “un’offesa” per gli occhi di chi li guarda? I font possono essere meravigliosamente funzionali ad un progetto, ma possono anche essere incredibilmente stupidi e inappropriati! Ma andiamo per gradi. I caratteri sono dei veri e propri “compagni di vita” per i designer: a differenza del passato, oggi ne abbiamo così tanti a disposizione che la scelta diventa spesso ardua. Per fortuna. Ma, in alcuni casi, purtroppo! Infatti la scelta di un buon font da usare in un progetto creativo spesso si trasforma in un’attività puramente istintiva ed emotiva. E superficiale. Spesso ci piace così tanto un font, che non ci pensiamo due volte ad usarlo fregandocene se sia adatto al business che deve rappresentare, se il kerning sia pessimo e la resa estetica del font, a piccole dimensioni, renderà qualsiasi testo praticamente illeggibile! L’importante è che il font ci piaccia. Ma questo è sbagliato. Certo, l’impatto visivo gioca un ruolo importante e se un font ci piace dovremmo chiederci il motivo ed eventualmente metterlo nella rosa dei papabili. Ma, al di là dei gusti personali, c’è molto altro di cui sarebbe bene tenere conto. A questo proposito, oggi vorrei proporvi una piccola selezione dei font che, a parere di molti, sono fra i più brutti mai creati. Se siete dei designer degni di questo nome, statene alla larga!

11. Shelley AllegroScript

Shelley_AllegroScript_ttf

10. Brush Script

Brush Script

9. Ransom Note Fonts

ransom

8. Arial

arial

7. Papyrus

Papyrus

6. Hobo

Hobo

5. Giddyup

Giddyup

4.  Bleeding Cowboys

bleeding_cowboys

3. Copperplate Gothic

Copperplate Gothic

2. Comic Sans

comic-sans

1. Curlz

curlz

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.