E Se i Loghi Famosi Avessero Altri Colori?

Vi siete mai chiesti come apparirebbero alcuni loghi famosi se avessero colori diversi da come li conosciamo tutti? La scelta dei colori giusti è una parte fondamentale della creazione di un marchio accattivante con cui le persone vogliono interagire. Con dei colori adatti, un marchio durerà per anni e aumenterà la redditività di qualsiasi business. Sbagliateli e…dovrete assumere un altro grafico prima del previsto!

Quando si tratta di decidere quali colori funzioneranno per un marchio, avrete bisogno di una solida conoscenza della teoria dei colori. Tenendo a mente tali nozioni, sarete in grado di determinare quali colori saranno più o meno adatti ad un settore e cosa implicano le diverse tonalità.

Loghi Famosi e Teoria del Colore

Oggi è fin troppo facile etichettare la teoria del colore come una pseudoscienza, ma oggi vi dimostrerò quanto sia importante scegliere la giusta combinazione di colori per la propria attività. Quindi oggi vi farò vedere come apparirebbero alcuni loghi famosi con colori diversi da quelli “ufficiali”, così da creare alternative che possano stimolare la vostra creatività e aprire la vostra mente. La domanda che bisogna porsi è quindi: avrebbero lo stesso impatto?

AirBnb – Booking.com

Prendete i loghi di Airbnb e Booking.com. Sono aziende simili, ma con colori di branding all’estremità opposta della palette. Scambiateli e Airbnb inizierà ad assomigliare ad una startup della Silicon Valley, mentre Booking.com potrebbe benissimo essere scambiato per un sito di appuntamenti!

Marvel – DC Comics

Questo scambio di colori riguarda invece i due colossi dei fumetti, Marvel e DC Comics. Marvel sembrerebbe perdere il suo “impatto drammatico” con un logo blu, mentre la tipografia “rozza” di DC sembrerebbe persino esagerata con una tavolozza rossa.

Asda – Tesco

Asda e Tesco hanno business piuttosto simili, ma le loro mission aziendali hanno portato i designer a dare loro colori differenti. L’attenzione di Asda, grande catena di supermercati inglesi, è rivolta alla freschezza dei suoi prodotti, che ha portato il logo ad avere un colore verde simbolo di genuinità. Tesco, gruppo operante nel settore della distribuzione, si è concentrato maggiormente sul concetto di aiuto alle persone, il che ha portato il suo marchio ad avere un colore blu e rosso che ricorda più una compagnia aerea o una banca. Scambiare i colori di questi loghi non funzionerebbe, perché la tipografia e la grafica sono state adattate alla differente mission aziendale.

Guinness – Stella Artois

Forse non lo sapete, ma anche i colori hanno un enorme impatto sul modo in cui i consumatori percepiscono il gusto. Cambiando i colori di Guinness e Stella Artois, ci aspetteremmo sapori diversi dalle due birre. Il gusto più “pesante” della Guinness si abbina allo schema di colore nero senza compromessi, ma con uno sfondo rosso la birra sarebbe percepita con un sapore più leggero. Stella Artois non sembrerebbe tanto male con una finitura nera, ma non riflette la “piccantezza” della bevanda.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *